IL TRENO DEL GUSTO

Angelo Bissolotti, patron dell’Osteria del Treno, rievoca la nascita del locale, una delle prima condotte Slow Food a Milano: “ La soddisfazione più grande è vedere i ragazzi”.di MARIELLA TANZARELLA (la Repubblica del 29/01/2015)

Una sera di 25 anni fa, una festa in osteria, tanta gente, tanti bei nomi, come si dice. Vista da qui e da adesso, la cosa sembra ancora più strardinaria, perché quella serata, che combinava l’ufficializzazione dell’Osteria del Treno e la presentazione della prima “guida alle Osterie d’Italia” (prezzo 35mila lire, coe riporta Gianni Mura) di Arcigola- Slow Food, era un po’ l’inizio di un’epoca: era partito il movimento che ridava valore al (buon) cibo e al (buon) vino, ma anche dignità al ruolo di chi li produce e poi, di conseguenza, importanza alla tutela della Terra e delle sue risorse.

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.